Ansia e disturbo d’ansia generalizzata

Cos’è l’ansia?

L’ansia non è una patologia ma è una reazione che proviamo per prepararci quando dobbiamo affrontare un compito. L’ansia diviene patologica quando è presente in maniera continuativa, causando una forte compromissione nella qualità della vita. Emerge un livello eccessivo di attivazione senza una ragione concreta e una difficoltà nella gestione della stessa. Spesso, ci si riferisce di essere ansiosi “da sempre”. “Non ho tempo”; non posso fermarmi”; “sono stanco e senza energie” sono alcune delle frasi che si sentono spesso dire da chi è ansioso. Il disturbo d’ansia colpisce qualunque fascia di età: bambino, adolescente, adulto e anziano.

Sintomi dell’ansia

I sintomi dell’ansia patologica si ripercuotono sul corpo sulla psiche e sulle relazioni con famigliari, colleghi e conoscenti.

  • Tachicardia e palpitazioni
  • Tensioni muscolari, reflusso gastroesofageo e crampi addominali
  • stanchezza, sensazione di testa appesantita e difficoltà di concentrazione
  • Mancanza d’aria
  • preoccupazione costante e pervasiva

Quali sono le cause dell’ansia?

Le cause dell’ansia generalizzata racchiudono il timore per l’incombere di un qualcosa che minaccia il proprio benessere.

  • compiti quotidiani e responsabilità domestiche e lavorative
  • problemi economici
  • preoccupazione per la propria salute o dei famigliari
  • possibilità di possibili disgrazie future,
  • preoccupazione relative ai compiti scolastici, esami e prestazioni in generale

Cosa puoi fare lo psicologo per l’ansia?

Spesso si preferisce non andare alla ricerca delle cause del proprio vissuto di ansia generalizzata. Tuttavia, essendo aspetti non “pensati” con la propria psiche, si lascia che sia il proprio corpo a comunicarlo attraverso sintomi fisici dolorosi.

Attraverso la consulenza psicologica, rivolgendosi ad uno psicologico è possibile creare uno spazio personale per poter pensare e comunicare le preoccupazioni e il vissuto di angoscia, sviluppando risorse personali di gestione emotiva ed evitando che le normali reazioni fisiologiche si cronicizzino e acquisendo competenza nel gestire quelle future.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!